2020 10 ruolomadreIl ruolo della donna come madre è specifico della sua personalità femminile. Nei tempi recenti sono molte le rivendicazioni che vogliono la donna uguale all’uomo. La donna dev’essere senz’altro uguale all’uomo nella sua dignità e nel valore della sua umanità. Come donna e come madre però possiede e possiederà sempre una sua specificità e una diversità.

La donna ha ricevuto da Dio delle qualità proprie per cui possiede una sua propria fisionomia che i movimenti che rivendicano i diritti della persona umana dovrebbero sostenere e incoraggiare.

La donna trova nella Madre del Signore il modello della sua femminilità e della sua maternità. Alla Vergine Dio mandò un Angelo a chiederle di collaborare al disegno di salvezza, ed essa svolse nella pienezza della grazia il suo compito di donna e di madre.

Mediante Maria la donna entra nella storia nel ruolo di colei che collabora alla vita e alla salvezza di ogni uomo che viene al mondo.

Maria indica anche il modo come la donna deve svolgere la sua missione: “Eccomi, sono la serva del Signore. Avvenga di me secondo la tua parola”.

Diventare mare quindi significa compiere un servizio di dedizione e di amore nella piena disponibilità al disegno di Dio che vuole salvi tutti gli uomini.

Non sempre oggi si da’ il giusto rilievo a valore della maternità. La donna che diventa madre, pur seguendo le richieste che le vengono rivolte dal lavoro e dallo sviluppo della sua personalità, riesce ad affermarsi come donna principalmente attraverso la sua maternità.

In questo campo essa sviluppa la sua personalità femminile e la sua innata vocazione.

Per Maria diventare madre significa dare a Dio la risposta della sua fede che la orienta chiaramente verso il dono della vita per il Figlio e per tutti i figli che nascono dal suo Cuore.

Maria, Vergine per eccellenza, ha rivelato l’esistenza di una maternità spirituale dove la fecondità non avviene secondo la natura del corpo, ma nello Spirito Santo. Quando la donna vive il senso profondo della sua maternità, cerca e trova sempre un posto nelle opere di amore verso chi ha bisogno di sostegno per vivere o per continuare a vivere. Queste donne le troviamo sempre presenti in tutte le opere di carità che esigono impegno e rinunzia. I valori del cuore danno alla madre una grande capacità di donarsi anche al di là della sua famiglia. Maria ci dice che la donna deve dimenticarsi e offrire se stessa per gli altri se vuole realizzare il progetto che Dio ha posto sulla sua vita. Da questo rapporto con Dio scaturisce la sua bontà e il suo essere e divenire donna.


Articolo pubblicato sul mensile insieme di ottobre 2020.